Arrocco prematuro negli scacchi

Arrocco prematuro

arrocco prematuro

Il nero non può copiare le mosse del bianco all’infinito, ma deve scegliere bene quando interrompere la simmetria!

I bambini hanno imparato che devono arroccare il prima possibile ed anche se esistono delle eccezzioni il consiglio che ripropongo è quello di portare il re al sicuro, poichè nel mezzo della scacchiera risulta più vulnerabile.

1. e4 – e5; 2. Cf3 – Cc6;

Conosciamo questo ordine di mosse, il bianco attacca il pedone e5 ed il nero lo difende, entrambi hanno sviluppato un pezzo, il bianco attacca la casa d5 ed il nero attacca la casa d4.

3. Ac4 – Ac5;

Anche in questo caso ambedue i colori adottano il piano di attaccare le case deboli f7 e f2.

4. d3

Il bianco sceglie il gioco piano, i bambini che imparano il gioco degli scacchi lo devono conoscere, perchè il gioco è lineare e si possono produrre brillanti combinazioni.

4… Cf6; 5. Cc3 – 0-0!?

E’ buona norma arroccare velocemente, così da poter attivare le torri il prima possibile, ma a volte conviene completare lo sviluppo senza dare un immediato punto di riferimento all’avversario. Ora la questione che ci siamo posti è la seguente:

Il nero ha eseguito un arrocco prematuro?

6. Ag5

A questo punto il nero sembra ritrovarsi con una fastidiosa inchiodatura.

In realtà l’avvento dei nuovi motori di gioco non sono preoccupati dal seguito:

6… h6 7. Ah4 g5 8. Ag3

Ho chiesto ai bambini e agli esordienti che stanno partecipando al corso di scacchi gratuito, riservato a coloro che hanno elo FIDE/FSI inferiore ai 1441 punti elo di fornire una valutazione della posizione.

La maggioranza si è schierata a favore del bianco, qualcuno ha fatto notare che l’alfiere in g3 gode di poca libertà e preferiva il nero, che giocoforza sembra forzato a difendere il pedone con:

8… d6

Ora in blitz non avrei problemi ad assaltare quello che sembra l’arrocco prematuro del nero con:

9. h4

Il nero non può aprire la colonna se non vuole evitare spiacevoli conseguenze per il suo re.

Quindi;

9… g4

A questo punto il nostro Direttore Sportivo ha proposto l’interessante:

10. Cg5

Dopo:

10… hx5 11. hxg5

il bianco riesce ad aprire la colonna h

Inizialmente il computer sottovaluta le risorse del bianco, poi entrando nella variante che sembra forzata:

11… Ch7 12. Th5

Si accorge che tutto sommato l’attacco del bianco è interessante:

12… Cxg5 è vietata 13. Dd2 ed il bianco dilaga

Quindi la difesa della colonna h comincia con:

12… Rg7! 13.Dd2 Th8 14. 0-0-0

Il bianco ha compenso per il pezzo, i suoi pezzi pesanti sono molto attivi, l’arrocco prematuro del nero è stato distrutto e per proseguire la partita il secondo giocatore sembra forzato a completare lo sviluppo per mezzo di :

14… Ae6

che pone anche uno schermo sul pedone f7 e controlla la casa d5.

Senza preoccuparsi della doppiatura di pedoni sulla casa c4 il bianco continua a fare pressione raddoppiando le torri su  colonna aperta

15. Tdh1

e dopo

15… Axc4 16. dxc4

il sacrificio sembra essere pienamente giustificato.

Tutto molto bello, ma siamo nell’era dei software e dopo 10… Ch5 il bianco si ritrova con tantissimo fumo ed un attacco che contro le idee difensive di Komodo sembra proprio giunto al capolinea.

Quindi non ci troviamo in un vero e proprio caso di arrocco prematuro, la linea sembra giocabile, se non fosse che proprio Komodo suggerisce il miglioramento 9. Ca4

E’ difficile fare capire ad un bambino o ad un esordiente che la decentralizzazione del cavallo porta ad un vantaggio, tuttavia sappiamo che in posizione aperta è una buona idea perseguire l’obiettivo di conquistare la coppia degli alfieri.

Inoltre il cavallo si sposta per permette la spinta del pedone in c3 a sostegno della spinta d4 che conquista il centro. Il vantaggio del bianco sembra essere marginale, ma non bisogna dimenticare che le spinte dei pedoni h e g costituiscono un indebolimento ed offrono dei semplici obiettivi di attacco.

6… d6

Vediamo quello che può succedere se il nero opta per uno sviluppo tipico del gioco pianissimo.

7. Cd5

Qui appare evidente che il nero abbia eseguito un arrocco prematuro, il bianco non è costretto ad arroccare corto e può usare il suo tempo di vantaggio per creare minaccie fastidiose.

7… Rh8

Questa strana mossa di re è uno dei suggerimenti del sofware, l’idea è interessante ma bisogna saperla giocare.

8. Axf6 – gxf6; 9. Dd2!

L’idea è portare due pezzi sul pedone h7 per produrre lo scaccomatto, evidenziando in maniera inequivocabile che il nero ha eseguito un arrocco prematuro.

9… f5

Il nero sta cercando di chiudere la diagonale c1-h6 spingendo in f4.

10. Dh6 f6

La casa f6 è salva, il bianco la attacca con due pezzi ed il nero la difende con altrettanti, ma qui intervengono altri fattori a squilibrare la posizione.

Ho chiesto quanti sono i pezzi posizionati in azione offensiva e vi è stato chi, giustamente, ha fatto notare che anche l’alfiere in c4 partecipa all’attacco, mentre il nero ha solo due pezzi che collaborano alla difesa ed i pezzi pesanti sono dei pessimi difensori.

11. Ch4

Quella che si dice un azione di rimbalzo, il cavallo galoppa sul bordo scacchiera per proiettarsi sulla casa chiave g6, poichè il pedone risulta inchiodato la torre in f8 risulta vulnerabile.

11… Tf7

La torre si mantiene sulla colonna (f) perchè il pedone f6 necessita di difese.

12. Cg6

Benchè il nero abbia evitato il doppio di cavallo, lo scacco al re risulta comunque efficace, perchè ora il bianco controlla importanti case attorno al re nero.

12… Rg8

Sembra che tutto sia sotto controllo, eppure, è il caso di prestare attenzione a quello che ora risulta inevitabile, questo pattern potrà tornarvi utile nella concretizzazione delle vostre azioni di attacco.

13. Cxf6+! Dxf6

Il cavallo si è immolato per dare nuova luce all’alfiere in c4!

14. Df8#

Nessun pezzo nero è in grado di collaborare efficacemente alla difesa del proprio re.

Quindi è tutto vero? Si tratta di arrocco prematuro?

Quasi.

9… Tg8

Komodo ha trovato una idea, la colonna aperta va sfruttata sia per intavolare un’azione difensiva che offensiva.

10. Dh6 Tg6

Salta agli occhi come la torre risulti più utile su colonna aperta, l’azione della  regina bianca è troppo isolata ed il nero respinge in manierea efficace l’offensiva.

10. 0-0-0

Mettere in comunicazione le torri e portare il re bianco al sicuro è una via interessante per proseguire l’attacco.

Il pedone g2 non può essere toccato.

10… Txg2 11. Tdg1

Il nero non può lasciare al bianco il controllo della colonna aperta per cui è costretto a cercare salvezza sulla casa g6, ma per mezzo della spinta in h4-h5 l’iniziativa del bianco sarà coronata dal successo.

8. c3

Anche il gioco del bianco può essere migliorato.

Il cavallo in f6 risulta comunque inchiodato, non vi è fretta di cambiarlo, si può pensare ad un azione su ambo i lati della scacchiera, il piano d’attacco preferito dai Grandi Maestri.

8… h6 9. Axf6 gxf6 10. b4 Ab6 11. a4

Il bianco da la caccia all’alfiere di case scure.

11… a5 12. Cxb6 cxb6

I bambini concordano, il bianco ha un vantaggio derivante dalla migliore struttura pedonale.

12. Dd2!

Guadagno di tempo, nelle posizioni aperte il vantaggio si conquista per mezzo del migliore sviluppo e grazie al guadagno di tempi.

Il bianco ha un vantaggio chiaro, l’arroco prematuro del nero non ha prodotto conseguenze catastrofiche, ma questo genere di posizione è meglio affrontarla con il bianco!

Autore: Massimiliano Ferri

FIDE rating: 2174 Italy

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *