Vantaggio di sviluppo e debolezze

Vantaggio di Sviluppo

Peter Heine Nielsen e Jan Timman si sono affrontati nel 2002 al torneo Sigeman & Co.

La loro partita è molto istruttiva. L’astro nascente danese ha mostrato al grande pubblico come si gestisce il vantaggio di sviluppo. L’eclettico GM olandese ha creato debolezze nel lato di re del bianco, ma è rimasto in svantaggio di sviluppo sottovalutando le debolezze nel proprio lato di donna.

Peter Heine Nielsen Vs. Jan Timman

1. d4 d5 2. c4 c6

Il nero opta per una Difesa Slava.

3. Cf3 Cf6 4. Cc3 dxc4

Entrando nel Gambetto Slavo Accettato.

5. a4 Af5

Il bianco adotta la variante posizionale per recuperare il pedone. Il nero può sviluppare l’alfiere in una casa attiva evitando che venga murato dai propri pedoni.

6. Ce5 Cbd7 7. Cxc4 Cb6 8. Ce5 a5

Il bianco perfeziona il recupero del pedone ed evita di semplificare la posizione poiché gode del vantaggio di spazio. Il nero stoppa l’espansione del bianco sul lato di donna.

9. g3

Questa è una posizione chiave. Il nero ha la necessità di completare lo sviluppo. Il bianco ha un piano semplice basato sulle mosse Ag2 e conseguente spinta in e4.

9. … Cfd7

9. … e6 è più tranquilla. Timman preferisce rimuovere immediatamente l’avamposto.

10. Cxd7 Dxd7 11. e4 Ag4

Peter Heine Nielsen ha ben chiaro il concetto inerente il vantaggio di sviluppo. Jan Timman ritiene che con il pedone in f3 l’arrocco del bianco sarà più debole.

12. f3 Ah3 13. Axh3 Dxh3

In genere l’attacco sul re è più pericolo rispetto ad un attacco sul lato di donna. Ma in questa posizione molti pezzi leggeri sono stati cambiati e gli altri pezzi sono ancora nelle loro case di partenza. L’attacco del nero è quindi illusorio.

14. Db3

Una mossa tematica che persegue il vantaggio di sviluppo attaccando un pezzo indifeso.

14. … Ta6 15. Ae3 Dg2

Lo sviluppo del bianco è quasi completo. Il nero incunea la regina ma la sua posizione è al collasso. Dopo 14. … e6 il bianco avrebbe un vantaggio molto chiaro e la resistenza sarebbe stata comunque difficile.

16. 0-0-0 Dxf3

Giocare senza pezzi per andare a caccia di un pedone. Gli esordienti lo fanno. Prestate attenzione all’onda che si abbatterà sulla posizione del nero.

17. The1 g6 18. d5 Ag7

Nielsen ha azionato il proprio ariete. Timman non può fare altro che osservare l’alta marea che ingloberà il suo lato di donna.

19. Axb6 0-0

Per il pezzo non vi è adeguato compenso. Senza l’azione di leve in grado di sguarnire l’arrocco del bianco non si possono fare progressi.

20. Ad4 Axd4 21. Txd4 Df2 22 Ted1 Dxh2 23. Dxb7

In questa posizione Timman ha abbandonato. Sarebbe potuto seguire 23. … Taa8 24. T4d2 Dxg3 25. dxc6 ed il pedone bianco è destinato alla promozione. Se la regina bianca arriva in e7 si può considerare anche il cambio delle 4 torri.

Da parte del futuro secondo di Viswanathan Anand una eccellente dimostrazione di cosa significhi il vantaggio di sviluppo.

Hits: 147

Ian Nepomniachtchi vince Sparkassen 2018

Ian Nepomniachtchi

Ian Nepomniachtchi ha vinto il Dortmund Sparkassen Chess Meeting 2018.

Il campione europeo assoluto del 2010 ha concluso imbattuto. Nei 7 turni di gioco ha conquistato 3 vittorie e 4 pareggi.

La performance gli ha permesso di conquistare 10,9 punti elo. Dal 16° è balzato al 13° posto nel Live Rating.

Vladimir Kramnik

Vladimir Kramnik che partiva con i favori del pronostico è incappato in un torneo deludente. Al primo turno si è fatto imbrigliare sul pari. Il fanalino del torneo Liviu-Dieter Nisipeanu ha retto con il pedone in meno. Dopo aver vinto con il giovane campione polacco Jan Krzysztof Duda al 4° turno si è beccato un uno-due da Ian Nepomniachtchi e Anish Giri. All’ultimo turno ha salvato un finale perso con Vladislav Kovalev. La prestazione gli ha fruttato un – 12,8 nel live rating. Dal 5° è sceso al 7° posto.

Dortmund Sparkassen 2018

Chi dispone di un lettore pgn può scaricare le partite di Dortmund Sparkassen Chess-Meeting 2018.

Vediamo il cammino che hanno percorso gli 8 GM in gara.

Turno 1

Wojtaszek – Meier ½-½
Kramnik – Nisipeanu ½-½
Duda – Kovalev ½-½
Nepomniachtchi – Giri ½-½

Turno 2

Meier – Giri ½-½
Kovalev – Nepomniachtchi ½-½
Nisipeanu – Duda 0-1
Wojtaszek – Kramnik ½-½

Turno 3

Kramnik – Meier ½-½
Duda – Wojtaszek 1-0
Nepomniachtchi – Nisipeanu 1-0
Giri – Kovalev 0-1

Turno 4

Meier – Kovalev ½-½
Nisipeanu- Giri 0-1
Wojtaszek – Nepomniachtchi ½-½
Kramnik – Duda 1-0

Turno 5

Duda – Meier ½-½
Nepomniachtchi – Kramnik 1-0
Giri – Wojtaszek ½-½
Kovalev – Nisipeanu ½-½

Turno 6

Meier – Nisipeanu 1-0
Wojtaszek – Kovalev ½-½
Kramnik – Giri 0-1
Duda – Nepomniachtchi ½-½

Turno 7

Nepomniachtchi – Meier 1-0
Giri – Duda ½-½
Kovalev – Kramnik ½-½
Nisipeanu – Wojtaszek ½-½

Classifica Finale
  1. Ian Nepomniachtchi punti 5
  2. Anish Giri punti 4
  3. Vladislav Kovalev punti 4
  4. Jan Krzysztof Duda punti 4
  5. Georg Meier punti 3,5
  6. Vladimir Kramnik punti 3
  7. Radoslaw Wojtaszek punti 3
  8. Liviu-Dieter Nisipeanu punti 3,5

Hits: 70

Sergey Tiviakov – Campione Olandese 2018

Sergey Tiviakov

Campione Olandese 2018

Sergey Tiviakov ha giocato il Campionato Olandese 2018 come se fosse un rullo compressore. Ha asfaltato gli avversari fin dai primi turni mettendo in chiaro chi fosse il reale favorito del torneo.

La sua vittoria è sorprendente perché non si era nemmeno qualificato in questa edizione. Solo una settimana prima del torneo fu richiamato come riserva dopo la rinuncia di Benjamin Bok. In quel momento era in Russia, ma è riuscito a prenotare un volo per l’Olanda giusto in tempo.

Aggiunge questa vittoria ai titoli già conquistati nel 2006 e 2007.

Un Loek Van Vely sottotono ha annaspato fin dai primi turni. Dovendo forzare per vincere ha continuato a macinare sconfitte.

Erwin L’Ami e Jorden Van Foreest che erano indicati come outsider si sono spartiti la seconda e terza piazza.

Avevo conosciuto Sergey Tiviakov mezzo lustro or sono quando venne a giocare un Campionato Italiano Semilampo nei pressi di Milano. Arrivò primo a pari merito con Karpov, perdendo poi lo spareggio blitz.

Quindi era il mio favorito, ma una performance così strabiliante era inaspettata.

NrNomeRating12345678Score
1GM Tiviakov, Sergey2583x½½½11115.5
2GM L’Ami, Erwin2636½x01½½½14.0
3GM Van Foreest, Jorden2640½1x0½½½14.0
4GM Van den Doel, Erik2593½01x½0114.0
5GM Sokolov, Ivan25650½½½x1½14.0
6GM Ernst, Sipke25460½½10x½½3.0
7GM Van Wely, Loek26740½½0½½x02.0
8IM Leenhouts, Koen248300000½1x1.5

Hits: 300

Karthikeyan e Sachdev Campioni Commonwealth

Karthikeyan e Sachdev Campioni Commonwealth

Karthikeyan e Sachdev Campioni Commonwealth 2018. Il torneo organizzato dalla Dehli Chess Association si è svolto a New Dehli dal 26 Giugno al 3 Luglio. Al torneo Open hanno partecipato più di 160 scacchisti suddivisi in varie categorie.

La giornata conclusiva al Campionato del Commonwealth 2018 è stata molto emozionante. Al termine del penultimo turno vi erano quattro leader appaiati 6½ / 8. P. Karthikeyan è stato l’unico a vincere la partita. Con 7½ / 9, è diventato il campione del Commonwealth. Tania Sachdev ha segnato uno score di 6.0 / 9 e ha conquistato il titolo femminile.

Le medaglie in palio per tutte le categorie erano in totale 51.. L’India ha vinto 47 medaglie. Un oro è andato in Sri Lanka per i minori di 16 anni, un oro lo ha vinto il Bangladesh per gli under-8 e un oro e un bronzo sono stati conquistati, rispettivamente, dal Sud Africa e dal Bangladesh nella sezione senior.

Commonwealth 2018

GM Lalith Babu, GM Debashis Das, IM G. Akash and IM P. Karthikeyan si affrontano sulle prime scacchiere. I due GM pattano e a far festa è il Maestro Internazionale classe 1990.

Vincere con il sorriso

Tania Sachdev

La sezione femminile ha giocato un torneo integrato a quello machile. La WGM Tania Sachdev ha conquistato la medaglia d’oro. WIM M. Mahalakshmi ha vinto sia l’argento assoluto che l’oro Under 20. WGM Kiran Manisha Mohanty è si è aggiudicata il bronzo salendo sul terzo gradino del podio.

Ultimamente sui social si è aperta la questione sui giocatori indiani. Hanno una giovane età, un punteggio elo moderato e picchiano come dei GM.

Jubin Jimmy

Jubin Jimmi ha solo 12 anni e si è classificato al 13° posto assoluto. Un mese fa aveva un rating di 1950. Al Kolkata GM Open 2018 ha conquistato 150 punti e in questo torneo prendendosi degli scalpi illustri ha conquistato altri 162 punti. Gli esperti dicono che ha una grande confidenza con la tattica anche se le sue scelte posizionali non sono le migliori.

Ringraziamo Amruta Mokal per le bellissime foto.

Per chi ha curiosità di conoscere tutte le classifiche, vuole vedere altre foto, o avere più informazioni sull’evento vi suggeriamo di consultare il report del Commonwealth 2018 curato da Sagar Shah.

Hits: 121

L’Ami Erwin Vs Van Den Doel Erik – Campionato olandese

L'Ami Erwin Vs Van Den Doel Erik

Dopo 3 dei 7 turni previsti, nel Campionato olandese 2018 Tiviakov conduce con 2,5 punti. Osserviamo oggi una istruttiva partita giocata nel secondo turno. L’Ami Erwin Vs Van Den Doel Erik la si può considerare uno scontro teorico. Il nero aveva quasi equilibrato il gioco. Tuttavia la posizione del bianco era umanamente preferibile ed il nero è stato incapace di trovare la difesa corretta.

Hits: 98

Campionato di scacchi olandese 2018

Campionato di scacchi olandese 2018
Van Vely e Tiviakov giocano un match di spareggio durante il Campionato Olandese 2014.

Campionato di scacchi olandese 2018 si svolge ad Amsterdam dal 2 Luglio a 8 Luglio.

Cadenza del torneo è la classica 90 minuti più 30 secondi per mossa per le prime 40 mosse, poi i giocatori ricevono 30 minuti di bonus permanendo l’incremento.

Al girone all’italiana partecipano 8 giocatori:

Nel corso del primo turno si sono avuti 2 pareggi e 2 vittorie per chi gestiva il colore bianco.

 

1. GM Ernst, Sipke 2555 ½ – ½ GM L’Ami, Erwin 2636
2. GM Van Foreest 2641 ½ – ½ GM Sokolov, Ivan 2565
3. GM Van den Doel 2593 1 – 0 GM Van Wely, L. 2675
4. GM Tiviakov, S. 2580 1 – 0 IM Leenhouts, K. 2483

Chi volesse seguire in tempo reale l’evolversi del Campionato di scacchi olandese 2018 può farlo attraverso la sua pagina ufficiale.

Hits: 81

Eugenio Torre Vs Anatoly Karpov – World Chess Legends 2018

 

Eugenio Torre Vs Anatoly Karpov

Nel terzo turno del World Chess Legends 2018 vi è stato il match Eugenio Torre Vs Anatoly Karpov. Il filippino ha mostrato ottima conoscenza dell’apertura, ma in un finale di donne è stato vittima della tecnica del boa adottata dal favorito del torneo. In questa fase del torneo Eugenio Torre è un pò attardato in classifica. Tuttavia va ricordato che è stato l’ultimo ad ottenere un buon risultato in un forte torneo. Nel 2016 alle Olimpiadi di Baku ha ottenuto la medaglia di Bronzo in terza scacchiera con un perentorio 10 punti su 11 ed una performance elo di 2836 punti.

Eugenio Torre Vs Anatoly Karpov

Hits: 476

World Chess Legends 2018

World Chess Legends

World Chess Legends è un torneo di scacchi con partite Rapid e partite Blitz che si svolge dal 25 al 30 giugno a Platja d’Aro, in Spagna. Karpov, Torre, Vaisser e Ljubojevic giocano sei turni di partite Rapid (25 minuti + 10 secondi per mossa), seguiti da dodici turni di partite Blitz (5 minuti + 3 secondi mossa).

Durante il primo turno del World Chess Legends, Eugenio Torre e Ljubomir Ljubojevic hanno sancito il pareggio nella posizione del seguente diagramma:

Benché il bianco abbia il possesso della settima traversa assoluta, il nero dispone dell’attività necessaria per mantenere il finale in equilibrio.

Se il bianco prova a svincolare il re con 1. Rg2 segue Tb2+ con minaccia di creare il pedone passato in g3 per cui il bianco deve ripetere la posizione con 2. Rh3.

Provare a tramutare il vantaggio materiale con un vantaggio posizionale conduce ugualmente al pareggio. 1. gxf4 Txf3+ 2. Rh2 Txf4 3. Rg3 Tb4

4. b6 Rf8 5. Rf3 Re8 6. Tb8+ Rd7 7. b7 Rc6 8. Th8 Rxb7 9. Txh6 Rc7 ora il bianco dispone di un vantaggio posizionale dovuto alla posizione dei due re. Tuttavia il nero con un gioco preciso riesce a pareggiare il finale di torre.

10. Te6 Rd7 11. Te5 Tf4+ 12. Rg3 Tf1 una mossa chiave che permette al re nero di riavvicinarsi alla casa di promozione del pedone.

13. Txg5 Re6 14. Tg6 Rf7 15. Ta6 Rg7 16. Rh4 Tb1 17. Rh5 Tb7 avendo schermato il re nero dagli scacchi di torre, il bianco non può fare progressi. Questa difesa funziona perché il pedone si trova sulla colonna [g] ed il bianco non dispone di spazio per scacchi laterali.

Dopo 18. Tg6 Rh7 il nero è in una botte di ferro.

Proviamo a spostare il pedone sulla colonna [f]

1. Rg5 Tb5+ 2. f5 Tb7 3. Th6 Rg7 4. f6+ Rg8 grazie all’attività della torre nera il finale è ancora pari.

5. Th4 Tb1 ora il nero dispone dei classici scacchi da dietro. 6. Tg4 Rf7 7. Tf4 Tb5+ ed essendo impedito al re bianco di sostenere il pedone il finale è chiaramente pari.

Proviamo a spostare il pedone sulla colonna [e].

1. Rf5 Tb7 2. Th6 Tb1 3. Th7+ Re8 4. e5 Tb6

Se il bianco vuole attivare il re ha bisogno di spingere il pedone. 5. e6 ed ora il nero dispone di una mossa che patta ed una che perde. Se compie l’errore di dare scacco con 5. … Tb5+ il bianco vince con 6. Rf6

Dopo 6. … Rd8 7. Th8+ Rc7 8. e7 Tb6+ 9. Rf7 al pedone bianco non può essere impedita la promozione.

Quindi il nero deve giocare la torre in modo che possa dare scacchi da dietro. Ad esempio 5. … Tb1

6. Rf6 Tf1+ 7. Re5 Te1+ ed il bianco se vuole evitare lo scacco perpetuo deve allontanare il re dalla difesa del pedone. E noi sappiamo che affinché il pedone possa essere promosso deve essere sostenuto dal re.

Per chi desidera seguire i risultati aggiornati può consultare il sito ufficiale del torneo.

Hits: 81

Hikaru Nakamura vince il Paris GCT

Hikaru Nakamura

Hikaru Nakamura vince il Paris GCT 2018.

Grazie ad una strabiliante prova nel torneo blitz Hikaru Nakamura ha rimontato il filippino Wesley So che si era imposto nel torneo Rapid.

Rispetto al torneo Your Next Move il margine di vantaggio di So era inferiore ed il giapponese ingaggiato dagli Usa non si è fatto sfuggire l’occasione per intascarsi i 37.500 $ del primo premio.

Paris GCT
Un passaggio di consegne tra Wesley So e Hikaru Nakamura.
Classifica torneo blitz Paris Gct 2018
  1. Hikaru Nakamura punti 12
  2. Levon Aronian punti 11
  3. Sergey Karjakin punti 10.5
  4. Maxime Vachier-Lagrave punti 10.5
  5. Wesley So punti 9
  6. Alexander Grishuk punti 9
  7. Shakiriyar Mamedyarov punti 8.5
  8. Viswanathan Anand punti 8
  9. Vladimir Kramnik punti 6
  10. Fabiano Caruana punti 5.5
Classifica Finale Paris CGT
  1. Hikaru Nakamura punti 23
  2. Sergey Karjakin punti 21.5
  3. Wesley So punti 21
  4. Levon Aronian punti 20
  5. Maxime Vachier-Lagrave punti 19.5
  6. Viswanathan Anand punti 17
  7. Alexander Grishuk punti 16
  8. Shakiriyar Mamedyarov punti 15.5
  9. Fabiano Caruana punti 13.5
  10. Vladimir Kramnik punti 13

Dopo il Your Next Move ed il Paris GCT Wesley So conduce il Grand Chess Tour con 21 punti. Al secondo posto troviamo Hikaru Nakamura con 20 punti. Terza piazza a favore di Sergey Karjakin con 19 punti. Seguono gli altri molto staccati.

 

Hits: 156

Paris GCT – Grand Chess Tour

Paris GCT

Paris GCT è la seconda tappa del Grand Chess Tour 2018.

Al termine del torneo Rapid (9 partite da 25 minuti più 10 secondi per mossa) guida Wesley So. Come era successo al recente torneo Your Next Move il filippino assoldato dagli Usa conferma la propria leadership in questa specialità.

Osserviamo risultati e parziale classifica dell’edizione 2018 del Paris GCT.

Turno 1
  1. Wesley So – Fabiano Caruana = 1-0
  2. Shakhriyar Mamedyarov – Viswanathan Anand = 1/2-1/2
  3. Sergey Karjakin – Maxime Vachier-Lagrave = 1/2-1/2
  4. Vladimir Kramnik – Hikaru Nakamura = 1/2-1/2
  5. Levon Aronian – Alexander Grischuk = 1-0
Turno 2
  1. Shakhriyar Mamedyarov – Wesley So = 1-0
  2. Hikaru Nakamura – Levon Aronian = 1/2-1/2
  3. Alexander Grischuk – Sergey Karjakin = 1/2-1/2
  4. Maxime Vachier-Lagrave – Fabiano Caruana = 1/2-1/2
  5. Viswanathan Anand – Vladimir Kramnik = 1-0
Turno 3
  1. Wesley So – Maxime Vachier-Lagrave = 1-0
  2. Sergey Karjakin – Hikaru Nakamura = 1/2-1/2
  3. Vladimir Kramnik – Shakhriyar Mamedyarov = 1-0
  4. Fabiano Caruana – Alexander Grischuk = 0-1
  5. Levon Aronian – Viswanathan Anand = 1/2-1/2
Turno 4
  1. Vladimir Kramnik – Wesley So = 0-1
  2. Shakhriyar Mamedyarov – Levon Aronian = 0-1
  3. Viswanathan Anand – Sergey Karjakin = 1/2-1/2
  4. Hikaru Nakamura – Fabiano Caruana = 1-0
  5. Alexander Grischuk – Maxime Vachier-Lagrave = 1-0
Turno 5
  1. Wesley So – Alexander Grischuk = 1-0
  2. Maxime Vachier-Lagrave – Hikaru Nakamura = 1/2-1/2
  3. Fabiano Caruana – Viswanathan Anand = 1/2-1/2
  4. Sergey Karjakin – Shakhriyar Mamedyarov = 1-0
  5. Levon Aronian – Vladimir Kramnik = 1/2-1/2
Turno 6
  1. Levon Aronian – Wesley So = 1/2-1/2
  2. Vladimir Kramnik – Sergey Karjakin = 0-1
  3. Shakhriyar Mamedyarov – Fabiano Caruana = 1/2-1/2
  4. Viswanathan Anand – Maxime Vachier-Lagrave = 1/2-1/2
  5. Hikaru Nakamura – Alexander Grischuk = 1/2-1/2
Turno 7
  1. Wesley So – Hikaru Nakamura = 1/2-1/2
  2. Alexander Grischuk – Viswanathan Anand = 1/2-1/2
  3. Maxime Vachier-Lagrave – Shakhriyar Mamedyarov = 1-0
  4. Fabiano Caruana – Vladimir Kramnik = 1-0
  5. Sergey Karjakin – Levon Aronian = 1/2-1/2
Turno 8
  1. Sergey Karjakin – Wesley So = 1/2-1/2
  2. Levon Aronian – Fabiano Caruana = 0-1
  3. Vladimir Kramnik – Maxime Vachier-Lagrave = 1/2-1/2
  4. Shakhriyar Mamedyarov – Alexander Grischuk = 1-0
  5. Viswanathan Anand – Hikaru Nakamura = 0-1
Turno 9
  1. Wesley So – Viswanathan Anand = 1/2-1/2
  2. Hikaru Nakamura – Shakhriyar Mamedyarov = 1/2-1/2
  3. Alexander Grischuk – Vladimir Kramnik = 0-1
  4. Maxime Vachier-Lagrave – Levon Aronian = 1-0
  5. Fabiano Caruana – Sergey Karjakin = 1/2-1/2

Paris GcT

Classifica Paris GCT
  1. Wesley So punti 12 W4 – D4 – L1
  2. Hikaru Nakamura punti 11 W2 – D7 – L0
  3. Sergey Karjakin punti 11 W2 – D7 – L0
  4. Levon Aronian  punti 9 W2 – D5 – L2
  5. Viswanathan Anand punti 9 W1 – D7 – L1
  6. Maxime Vachier-Lagrave punti 9 W2 – D5 – L2
  7. Fabiano Caruana punti 8 W2 – D4 – L3
  8. Alexander Grischuk punti 7 W2 – D3 – L4
  9. Shakhriyar Mamedyarov punti 7 W2 – D3 – L4
  10. Vladimir Kramnik punti 7 W2 – D3 – L4

Classifica Finale.

Hits: 22