Marco Lo Piccolo Campione Italiano di Scacchi U8

Marco Lo Piccolo

Marco Lo Piccolo si è laureato Campione Italiano di scacchi U8 2017 a Chianciano Terme.

Ha inanellato un torneo perfetto conquistando 9 vittorie in altrettante partite, a memoria non ricordo che tale impresa sia stata realizzata da altro giovane scacchista! Con questa performance da 2200 punti elo, Marco Lo Piccolo si candida quale bambino prodigio del panorama scacchistico italiano.

Questo piccolo talento ha cominciato a giocare all’età di 4 anni, sulle ginocchia del papà Antonino, nel giro di un anno ha maturato l’esperienza necessaria per poter giocare i tornei e nella sua categoria ha fatto mambassa di premi, conquistando sia titoli provinciali che regionali.

  • 2° al provinciale di Trapani, quando era ancora tesserato con Cielo Alcamo Scacchi, appena pochi mesi dopo aver imparato le mosse osservando giocare il padre, reminescenze di Capablanca!?
  • Vittoria in due Campionati Regionali e dei Provinciali di Trapani, Palermo e Catania, con il nuovo club Pedone Isolano.
  • Dopo aver collezzionato più di 40 trofei tra coppe e medaglie, anche in tornei prestigiosi quali Terre degli Elmi ed Erice nel 2017 viene tesserato dal Centro Scacchi Palermo.

Le sue doti non sono passate inosservate agli occhi del MF Alessandro Santagati, che in preparazione dei campionati lo ha allenato sia sotto il profilo tecnico che psicologico, Marco è stato infatti capace, unico nella sua fascia di età, di pensare profondamente in tutte le partite, sfruttando per intero i 90 minuti a disposizione per completare la partita! Una qualità molto rara per un bambino, che in genere tende a giocare la prima mossa che gli viene in mente.

Dal 2 al 5 novembre nel Campionato Italiano a Squadre U16 organizzato a Scalea, ha conquistato il titolo di campione U10 con il club Turismo Sicilia Centro Scacchi Palermo, vincendo la medaglia d’oro in terza scacchiera con un eloquente 5,5 su 6.

La mamma Rita Cammisa è orgoglia di Marco e pone in risalto la componente sportiva, “Quando Marco vince contro il proprio avversario tende a consolarlo”:

  • “Non preoccuparti è solo una partita, non ti preoccupare!”

Indubbiamente ci troviamo davanti ad un esempio positivo a cui altri genitori dovranno ispirarsi, troppo spesso nella mia pur breve attività scacchistica, ho visto genitori imprecare, se non addiriturra schiaffeggiare, il proprio incolpevole figlio, il cui unico demerito era stato quello di perdere una partita di scacchi!

I miei migliori auguri per una fulgida carriera, ci vuole anche un pò di fortuna, ma il talento è indiscutibile.

Hits: 526