Andiamo in pausa

Ci piacerebbe scrivere un articolo per studiare un pò di tattica, ma il nuovo wordpress 5.0 non ha ancora integrato il plugin
RPB Chessboard.

Se avete idee per aggiungere i diagrammi di scacchi sono ben gradite. Per ora andiamo in pausa, in attesa di capirci un pò di più con tutti questi blocchi che sono venuti fuori.

A mio avviso un passo indietro da parte di wordpress che ha voluto usare a tutti i costi la piattaforma Gutenberg.

Hits: 4

lichess esercizi quotidiani

Teniamoci in allenamento con gli esercizi quotidiani di lichess. Oggi vi assegnamo anche i punteggi. Il vostro punteggio elo iniziale è di 1960.

Esercizio n° 1

Muove il nero

Soluzione
1… g3 con idea di catturare l’alfiere in d4 con scacco o dare matto in h1. 2. f4 Dh2+ 3. Rf1 Dh1+ 4. Ag1 Cg4 arriva la cavalleria si minaccia matto in h2. 5. Dxg4 fxg4 e il nero vince.

Soluzione esatta + 15 punti. Soluzione errata -10 punti

Esercizio n° 2

Muove il nero

Soluzione
1. … Cxe5 liberando il controllo sulla casa g4. 2. Cxe5 Dxe5 3. Axh5 g4 4. Axg4 Axg4 rimanendo con un pezzo in più.

Soluzione esatta + 15 punti. Soluzione errata -10 punti

Esercizio n°3

Muove il nero

Soluzione
1. … Txf5 idea è entrare in f1 con la seconda torre. 2. Ah6 il bianco prova una intermedia. 2. … g6 ed il nero ha una torre in più.

Soluzione esatta + 5 punti. Soluzione errata -15 punti.

Esercizio n°4

Soluzione
1. … Axf5 creando un vortice di complicazioni favorevoli al nero. 2. e4 Ad7 ed il nero ha un pezzo in più.

Soluzione esatta + 5 punti. Soluzione errata – 15 punti.

Esercizio n° 5

Soluzione
1. … Txa2 eliminando il difensore della casa d5. 2. Txa2 ora una torre è adescata in una casa attaccabile dalla casa d5. 2. … Dxd5 con minaccia di matto in g2. 3. f3 Dxa2 rimanendo con l’alfiere di vantaggio.

Soluzione esatta + 10 punti. Soluzione errata – 10 punti.

Sondaggio

 

Hits: 16

Ding Liren torna alle competizioni

Ding Liren
Ding Liren a casa con un amico, mentre recupera dall’infortunio.

La Xinhua News Agency riporta che Ding Liren giocherà un match contro Veselin Topalov nella sua città natale di Wenzhou dal 10 al 14 Agosto. Il numero uno cinese è guarito dall’incidente avuto in bicicletta il 31 Maggio, durante il torneo Altibox, che lo ha portato in ospedale con una frattura dell’anca. I medici avevano raccomandato di prendersi dai 3 ai 6 mesi di pausa, ciò ha costretto Ding a saltare diversi eventi già programmati:

  • Il Ningbo TV Fast Game.
  •  Il match con il GM cecoslovacco Navara.
  • La National Chess League.

Tuttavia il suo recupero è stato così veloce che è stato in grado di tornare all’attività dopo appena dieci settimane.

I due Grandi Maestri giocheranno quattro partite con un controllo del tempo di 90 minuti per 40 mosse e il resto del gioco in 30
minuti più 30 secondi per mossa a partire dalla prima mossa. Il vincitore riceverà $ 20.000, mentre il secondo classificato guadagnerà $ 10.000.

Mentre si sta riprendendo a casa, i media cinesi ci informano che, Ding ha occupato il suo tempo libero leggendo libri, guardando la Coppa del Mondo di Calcio e ha seguito l’abituale routine di allenamento per rimanere in forma. Per quanto riguarda il calcio, si definisce un “finto fan” – inizialmente ha sostenuto Italia, poi è passato all’Argentina. Anche se non è che porti proprio fortuna averlo come supporter è comunque un privilegio.

Parlando del campionato, Ding Liren ha detto: “La Chess League è una lega simile al calcio. Il campionato di calcio è ben sviluppato perché ci sono molti appassionati di quello sport. Ogni fine settimana i fan guardano il pallone e sostengono la loro squadra preferita. Questo per loro è come un’abitudine. Il significato dell’esistenza di una lega di scacchi potrebbe essere il medesimo. Anche se ciò non rientra ancora nelle preoccupazioni di tanti sostenitori, penso che la sua esistenza darebbe ai fan degli scacchi una nuova visione e nuovi pensieri”.

Dopo un anno intenso – tra cui una serie di 78 partite nel gioco classico senza sconfitte – Ding ha flirtato con i 2800, ed è frustrato da questo time out forzato, sta pensando di tornare indietro nel tempo quando rappresentò la Cina alla 40ª Olimpiade degli scacchi. Quindi ha confermato che a Batumi ci sarà!

Ding Liren nella National Leauge
Grazie alla China Chess Association per la foto in cui Ding Liren partecipa alla National Chess League.

La terza tappa della National Chess League 2018 si è appena conclusa a Jiaxing. Anche se Ding non è stato in grado di giocare, ha seguito da vicino i progressi della sua squadra Zhejiang e non si è sottratto dal suo ruolo di leader, approfittando dell’occasione per fare un pò di coaching.

Hits: 92

Benjamin Franklin e la passione per gli scacchi

Benjamin Franklin e gli scacchi

Benjamin Franklin (1706-90) fu un eminente statista e un famoso scienziato, oltre che scrittore e tipografo.

A tutto ciò si deve aggiungere la sua passione per gli scacchi.

Nella sua biografia egli narra di come nel 1733, dopo essersi accorto di quanto il gioco degli scacchi lo distogliesse dallo studio delle lingue straniere, decise di risolvere il problema stringendo un patto con il suo avversario: il vincitore di ciascuna partita avrebbe impartito dei compiti al giocatore sconfitto e quest’ultimo si sarebbe dovuto impegnare, sulla propria parola d’onore, ad eseguirli per intero prima della partita successiva.

Fu proprio Benjamin Franklin a scrivere il primo articolo sugli scacchi pubblicato negli U.S.A.

L’articolo, intitolato “La morale degli scacchi”, apparve per la prima volta sulla rivista Columbian nel 1786 ed è un elogio di quello stesso gioco che si era rivelato così fuorviante per gli studi dell’illustre cittadino.

Da allora è stato ristampato innumerevoli volte, finendo con l’essere pubblicato anche nel primo libro americano sugli scacchi, edito nel 1802.

Trovandosi in Inghilterra in veste di ambasciatore delle colonie americane, Benjamin Franklin fu anche invitato a disputare una partita di scacchi ufficiale con Lady Howe, a casa di quest’ultima.

Quella partita offrì tra l’altro a Franklin l’occasione di incontrarsi con il fratello della sua avversaria, il deputato Lord Howe, e discutere con lui della difficile situazione che si stava creando in Gran Bretagna, nella speranza di evitare lo scoppio di una guerra.

Nel 1779 Franklin era a Parigi, dove conobbe un’altra signora che coltivava l’arte degli scacchi: Madame Brillon. La loro passione per gli scacchi era tale che una volta i due si misero a giocare mentre Madame Brillon era addirittura in vasca da bagno!

 

Hits: 39

Scaccomatto – Poesia d’altri tempi.

Consultando il libro “giochiamo a scacchi” della “collana piccole strenne, abbiamo trovato un simpatico poemetto. Si intitola:

scaccomatto

  1. Tutti si scagliano – nel gran cimento.
  2. Avanzano i fanti – con ardimento
  3. Onde riprendere – con gioco astuto
  4. Anche il più piccolo – pezzo perduto.
  1. Cavalli irrompono – nella battaglia
  2. Colore d’ebano – color di paglia.
  3. Accorrono Alfieri – alabardati
  4. Nei campi lucidi – e levigati
  1. L’aste si frangono – in schegge mille
  2. Le spade cozzano – mandan faville
  3. Fino a che il Nero – senza un Pedone
  4. Perduto l’ultimo – fil di ragione
  1. Da scacchi multipli – ammartellato
  2. Già sente prossimo – l’estremo fato.
  3. Or più non regge – fa ancora un tratto:
  4. Non c’è speranza – è scaccomatto!

Hits: 45