Corso di scacchi intermedio per bambini

corso di scacchi intermedio

La terza lezione del corso di scacchi per bambini di livello intermedio si è svolta il 15 novembre presso la sede di Radio Talpa.

La lezione è cominciata alle 16.30, erano presenti Davide Caminneci, Dante Badioli, Gani Sejdi e Nicola Terenzi.

La lezione di scacchi del giorno consisteva nel capire che è meglio non posizionare pedoni sulla casa di colore del proprio alfiere, perchè si limita il suo sviluppo.

corso di scacchi intermedio

Ho proposto di analizzare una posizione paradossale, in cui l’alfiere di casa chiara non è stato sviluppato ed è stato ingabbiato nella posizione di partenza. Come si può notare i pedoni e3 e g3 limitano le possibilità di manovra dell’alfiere e del re bianco!

Ho chiesto ai bambini chi fosse in vantaggio in quella posizione e la prima risposta è stata:

  • Il bianco perchè ha un alfiere di vantaggio!

Sulla mia richiesta di riflettere meglio, hanno risposto:

  • Il nero perchè ha i pedoni più avanzati!

Ci siamo quasi, analizzate meglio la posizione:

  • Il nero perchè l’alfiere in f1 è ingabbiato!

Perfetto! Come potete constatare i bambini sono portati a rispondere istintivamente, ma se li si aiuta ad imparare a pensare, sono capaci di trovare le corrette soluzioni!

Abbiamo cominciato a studiare le varianti con mossa al bianco, la prima idea è stata quella di difendere l’alfiere con 1. Re1 a cui il nero replica con 1… Rg1 e l’alfiere è perduto, 2. Rd1 – Rxf1 , 3. Rc2

Qui è stata proposta la strana 3… Rf2?! Perchè non catturare un pedone?! Se vogliamo vincere dobbiamo portare un nostro pedone a promozione tramutandolo in torre o regina. Quindi hanno optato per 3… Rxe2, ma li ho invitatia a considerare la presa 3… Rxf2 anche se le mosse sono equivalenti.

La posizione è vinta per il nero, ma noi dobbiamo imparare a vincerla e quindi abbiamo proseguito per fare pratica con il finale di re e regina contro il solo re.

4. Rd3 – Rf2; 5. Rd4 –  g2; 6. Rd3 – d1=D; 7. Rc3

Ora ci sono diverse mosse equivalenti, ma il pedone in e2 è un ostacolo per il nostro re, quindi: 7… Rxe2, per il bianco non è stata proposta la difesa più tenace, 8. Rd4 era un pò meglio rispetto alla scelta dei bambini, caduta su 8. Rb3, ma ho lasciato fare, perchè mi ha permesso di riproporre il concetto inerente al “tagliare fuori il re”

8… Dg4; al re bianco viene inibito l’accesso alla quarta traversa 9. Rc2, ancora una difesa poco efficace, ma i re sono in opposizione quindi ho potuto riportare alla mente cosa si deve giocare in tale situazione. 9… Dc4+ “Scacco!” Corretto! Ora il re è costretto a indietreggiare nei pressi del bordo della scacchiera, 10. Rb2 – Rd2; 11. Ra3

Immaginavo che la lezione non sarebbe stata inutile, quando si è in enorme vantaggio di materiale si tende a sottovalutare il pericolo. 11… Rc2?? In posizioni di questo tipo, ho visto produrre lo stallo da giocatori di categoria 1N, non ero stupito che i bambini avessero messo il piede in fallo.

11… Db5! Quando il re si trova relegato sull’ultima traversa o sulla colonna laterale dobbiamo ricordare che la manovra corretta consiste nel tagliare le sue vie di fuga con la nostra regina, lasciandogli almeno tre case disponibili sulle quali muoversi. 12. Ra2 – Rc2! 13. Ra3 – Db3#

Torniamo alla posizione di partenza e guardiamo quello che succede se la mossa spetta al nero!

Nicola ha giustamente proposto 1… Rh1, ma sulla mia richiesta di spiegare una mossa tanto strana che non attacca l’alfiere si è convinto che 1… Rg1 fosse migliore, in realtà dopo 2. Re1 che difende l’alfiere ci rendiamo conto come il re posizionato anzitempo in g1 non lavori affatto bene!

1… Rh1 è una mossa giocabile da un vero fuoriclasse della scacchiera, il nero conquista l’opposizione lontana!

2. Re1 – Rg1! Zugzwang! 3. Rd1 – Rxf1 e a questo punto sappiamo come proseguire!

Alle 17.00 Davide è puntalmente rincasato, il suo senso del dovere e l’amore per il rispetto delle regole, lo aiuteranno a diventare uno scacchista di prima livello! Nella classica partita in consultazione, Gani e Nicola hanno sfidato Dante, la vittoria ha arriso ora all’uno ora agli altri!

Alle 18 circa, abbiamo salutato i bambini dandogli appuntamento per mercoledì 22 novembre, nella quarta lezione del corso di scacchi intermedio riservato ai bambini dai 7 ai 14 anni, vedremo la contrapposizione tra un alfiere buono ed un alfiere cattivo, in quali casi un alfiere può dominare il cavallo, ed il potere di un alfiere posto su una diagonale libera, sempre nella sede di Radio Talpa!

Hits: 37

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *