Corso di scacchi per bambini

corso di scacchi per bambini

Il corso di scacchi gratuito, riservato a bambini dai 7 ai 14 anni è giunto alla quinta lezione e mercoledì 1 novembre si è tenuto nella sede di Radio Talpa.

Ora, possiamo considerarlo di livello intermedio, seguendo i link potrete leggere i temi trattati nelle altre lezioni:

  1. Corso di scacchi gratuito per bambini prima lezione
  2. Corso di scacchi gratuito per bambini seconda lezione
  3. Corso di scacchi gratuito per bambini terza lezione
  4. Corso di scacchi gratuito per bambini quarta lezione

Considerato che il giorno era di festa non siamo rimasti stupiti dal lieve calo nel numero dei presenti!

Alle 15.30 sono arrivati Alberto Tonti con suo fratello Federico Tonti e ne abbiamo approfittato per ripassare lo scaccomatto con la torre, dopo circa un quarto d’ora ci hanno raggiunto Nicola Terenzi e Pietro Bugo ed alle 16.15 è arrivato anche Gani Sejdi!

In circa mezz’ora di lezione abbiamo sviluppato vari temi

  1. Promozione del pedone: Il re che raggiunge la 6° traversa posizionato davanti al proprio pedone vince in tutte le varianti. Nella posizione della foto, se la mossa spetta al nero, il re bianco si posiziona nella casa d7 se il re nero si pone nella casa f8, mentre si posiziona nella casa f7 se si posiziona nella casa d8 ed il pedone è inarrestabile. Se la mossa spetta al bianco dopo 1) Rd6 – Rd8; 2) e6 – Re8; 3) e7 – Rf7 segue 4) Rd7 ed il pedone sarà nuovamente promosso.

La posizione del diagramma e quella alla quale deve aspirare il difensore: Se la mossa spetta al bianco dopo 1) Rd6 – Rd8 [conquistando l’opposizione del re] la partita si avvia ad un rapido pareggio; se 2) Rd5 segue Re7! se 3) Re5 segue Re8! tornando alla posizione di partenza. Al posto di 2) Rd5 il bianco può provare a spingere il pedone ma dopo 2) e7 – Re8; 3) Re6 si produce una posizione di stallo! Se la mossa spetta al nero dopo aver posizionato il re in e7 ed aver conquistato l ‘opposizione , il bianco non può fare progressi poiché se si posiziona in d5 od in f6 il nero replicherà con Re8! Quando il re bianco avanzerà nella sesta traversa il re nero non farà altro che riconquistare l’opposizione! Ecco una possibile variante: 1) … – Re7!; 2) Rd5 – Re8!; 3) Rd6 – Rd8! 4) e7 – Re8; 5) Re6 stallo!

Si detiene l’opposizione quando, con la mossa all’avversario, il proprio re si trova sulla stessa colonna, traversa o diagonale del re nemico ed è separato da esso da un numero dispari di caselle.

2. Imparare a usare al meglio i propri pezzi: La torre è un pezzo molto forte. Per accrescerne il valore è meglio posizionarla su colonna aperta, in modo da poterla infiltrare nelle file nemiche. Se ne abbiamo la possibilità è meglio posizionare entrambe le torri su colonne aperte. Ancora migliore è raddoppiare le torri sulla colonna o colonne aperte!

Quando controlliamo una colonna aperta con la torre, possiamo usare il nostro pezzo pesante per penetrare nelle linee nemiche. In questo esempio si può notare come la torre in campo avversario attacchi due pedoni, uno dei due cadrà: Dopo Te7, se il nero protegge il pedone d7 con Rc8 o Td8, il bianco può catturare il pedone f7, se il nero protegge il pedone f7 con Tf8, il bianco può catturare il pedone in d7.

Sono stato felicemente sorpreso nel constatare che i bambini si sono accorti subito che dopo Te8+, il nero può replicare con Txe8, ma la successiva Txe8# produce lo scaccomatto!

3. La torre può dominare il cavallo: ho chiesto ai bambini per quale motivo la torre ha un valore superiore a quello del cavallo, mi hanno risposto che la torre si muove in orizzontale e verticale, mentre il cavallo si muove a L. Giusto, ma nella posizione della foto si capisce bene perchè la torre è superiore al cavallo; il cavallo è dominato, non può effettuare mossa senza che sia catturato dalla torre; il re bianco non può correre in suo soccorso ed il re nero catturerà il cavallo passando dalla casa d2 o dalla casa b4.

Massimo Tomasetti, che aveva appena finito la partita con Claudio Benelli, è intervenuto facendo notare che il cavallo è imprevedibile e può dare il doppio a re e torre! E’ esatto, ma re e torre posso produrre lo scaccomatto, mentre re e cavallo, non sono in grado di farlo!

La lezione è terminata con i bambini che hanno giocato qualche partita amichevole, riuscire a riprodurre per la prima volta lo scaccomatto del barbiere deve essere fonte di grande soddisfazione!