Repertorio di apertura con il nero

repertorio di apertura

Abbiamo illustrato un possibile repertorio di apertura con il bianco. Ora vediamo come si può strutturare un repertorio di apertura con il nero.

Con il nero dopo 1. e4 amo giocare la difesa francese 1. … e6. Dopo 2. d4 d5 3. Cd2 Cf6 4. e5 per conquistare spazio 4. … Cfd7 5. Ad3 posizionando l’alfiere in vista di un eventuale arrocco corto  5. … c5 per conquistare spazio sull’ala di donna ed aprire la colonna c per i propri pezzi pesanti. 6. c3 sostenendo il centro 6. … Cc6 7. Ce2 cxd4 8. cxd4 f6! la catena dei pedoni è stata attaccata alla base ed ora viene minata alla punta; la pratica di gioco ha dimostrato che il bianco ha miglior gioco cambiando in f6 poiché il nero rimane con un pedone debole in e6, il quale blocca anche la strada all’alfiere delle case bianche, nonostante ciò il nero ha diverse risorse per complicare il gioco.

Ad esempio dopo aver posto l’alfiere in d6, la regina in c7 ed avere arroccato corto la colonna (f) aperta può essere utilizzata per sferrare un attacco contro il re avversario.

Quando mi trovo ad affrontare un avversario che non apre con il pedone di re, preferisco una struttura di tipo est-indiano, che si verifica fianchettando il proprio alfiere di re.

Ecco un possibile sviluppo:

1. d4  Cf6 2. c4 g6 3. Cc3 Ag7 4. e4  d6; Il bianco ha conquistato il centro, ma il nero non si è limitato a sviluppare il lato di re,  ha posto le basi per un contrattacco al centro stesso, che potrà avvenire tramite e5 oppure c5.

Vediamo un possibile sviluppo con la spinta in e5:

5. Cf3 il  bianco ci prova a controllare e5 5. … 0-0 6. Ae2 e5!;

a prima vista il nero sembra perdere un pedone dopo:

7. dxe5 dxe5 8. Dxd8 Txd8 9. Cxe5

in realtà dopo 9. … Cxe4! 10. Cxe4 Axe5; il nero riconquista il pedone raggiungendo un ottima posizione!

Per tale ragione solitamente il bianco non effettua tutti questi cambi, preferendo mantenere la tensione centrale, con mosse quali 7. Ae3 o 7. 0-0; nel caso decida di sigillare il centro per mezzo della spinta 7. d5 un buon piano consiste nell’occupare la casa c5 con il cavallo in b8, ad esempio

7) … a5; per impedire che il bianco scacci il cavallo con la spinta di un pedone in b4 8. 0-0 Ca6! 9. Ae3 Cc5; dato che al bianco non conviene privarsi della coppia degli alfieri, il nero non teme di farsi doppiare i pedoni!

7. Ae3 e 7. 0-0 sono mosse buone per il bianco e solitamente il nero opta per una spinta in f5 cercando di assalire il lato di re con la propria massa pedonale, dato che in questo settore della scacchiera dispone di più spazio, il bianco farà altrettanto sul lato di donna , non sono rari i casi in cui conquisti un notevole vantaggio materiale, ma finisca con il prendere matto per aver sottovalutato l’attacco del nero.

Hits: 24

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *