Due torri contro torre e cavallo

Due torri contro torre e cavallo

Due torri contro torre e cavallo non è una sfida tra la famosa libreria bolognese e la rinomata rivista scacchistica. Piuttosto parliamo di quella fase della partita, in cui un giocatore ha conquistato la qualità e ci sono ancora pedoni sulla scacchiera. Prendiamo spunto da una partita di Alexander Alekhine per illustrare quali sono le manovre che permettono di convertire il vantaggio materiale.

Elementi strategici da perseguire
  1. Restringere il raggio di azione del cavallo. Manovrare al fine di ingabbiarlo. Utile è la sua inchiodatura.
  2. Demolire gradualmente i punti di forza della posizione avversaria. In genere la forza di chi è in svantaggio risiede in avamposti collocati in mezzo alla scacchiera.
  3. Minacciare il cambio delle torri. In genere è un passo avanti decisivo verso la vittoria, specialmente se chi manovra il cavallo non dispone di pedoni passati.

Esempio di finale con due torri contro torre e cavallo

La posizione si è verificata dopo la 35 ª mossa del nero, nella Alexander Alekhine Vs. Isaac Kashdan, a Pasadena nel 1932.

36. Tf5 inizia una manovra d’inchiodatura.

36. … Rg6 37. Tc5 Rh7 38. Re2 L’idea è parare Cg4 con f3. Se il nero rimane passivo il bianco porta un pedone in b6 e gioca Tc7.

38. … g5 39. b4 Rg7 40. a4 Cg4

L’unico gioco attivo del nero consiste nel fare pressione su f2.

41. f3 exf3+ 42. gxf3 Ch2 43. f4

Oltre a salvare il pedone f3, si creano le prerogative per distruggere il lato di re del nero. Il cavallo è confinato sulla scacchiera e dopo 43. … g4 sarebbe decisiva 44. Th5

43. … gxf4 44. exf4 Cg4 praticamente obbligata. Se 44. … Txf4 segue 45. Tc7+ ed il nero è costretto a cambiare la torre, con conseguente caduta del lato di donna.

45. Rf3 Cf6 46. b5 Cd7 Il nero prova un trucco. La casa c7 risulta minata a causa delle reciproche inchiodature.

47. Tcd5 Cf6 48. Tf5 Altra inchiodatura che permette di guadagnare un tempo importante.

48. … Rg6 49. Tc5 axb5 50. Txb5 In tal modo il bianco minaccia il raddoppio sulla colonna (b), con conseguente cattura del pedone b7.

50. … Tc7 51. T5b6 Tf7 52. a5 Rg7 53. Tb5 Tc7 54. Tdb6 continuando a sfruttare i temi dell’inchiodatura il bianco ha migliorato la propria posizione.

54. … Tc3+ 55. Re2 Tc4 56. Txb7+ Rg6 57. f5+ Rg5 58. a6 Ta4 59. a7 Ce4 tirando l’ultimo trucco.

60. Re3 ed il nero ha abbandonato.

 

 

 

 

Hits: 120

Yuri Averbach – cosa bisogna sapere sui finali 1

Yuri Averbach è attualmente il più anziano GM vivente.

Rinomato finalista lasciamoci guidare da lui in quello che è uno dei finali di scacchi più spettacolari.

Re e 2 cavalli contro re e pedone.

Se l’avversario si difende correttamente, non è possibile dare il matto con i due cavalli.

Se dopo 1. Cf6+ il Nero prosegue con 1. … Rh8 segue il matto con 2. Cf7#, ma se il Nero risponde con 1. … Rf8, evitando il pericoloso angolo, il matto non c’è più. Anche giocando 1. Ce6 e impedendo al Re nero di allontanarsi dall’angolo, il Bianco non riuscirebbe a dare il matto dopo 1. … Rh8.

Infatti il Bianco dovrebbe prima dare uno scacco di Cavallo quando il Re si trova in g8 (con Cf6, Ce7 o Ch6) e poi, quando il Re si trova in h8 potrebbe dare il matto con l’altro cavallo in f7.

Ad esempio se 1. Ce6 Rh8 dopo 2. Cf6 o 2. Ch6 si verificherebbe una posizione di stallo e il Bianco non avrebbe il tempo necessario per dare il matto in f7.

Re e 2 cavalli Vs. Re e pedone

Sarebbe tutto un altro discorso se il Nero avesse anche un pedone. In questo caso la presenza del pedone gli sarebbe nociva. Infatti non si verificherebbe lo stallo e il Bianco avrebbe il tempo per dare lo scacco matto.

In alcune posizioni, nelle quali il Nero ha un pedone contro due cavalli, il Bianco vince anche se il Re nero non si trova nell’angolo.

La teoria di questi rari finali è stata elaborata da A. Troizkij, uno dei fondatori della moderna concezione degli studi scacchistici, ma è troppo difficile per i principianti.

Limitiamoci perciò a vedere un solo esempio di come si può dare il matto, partendo da una posizione in cui il Re nero è già nell’angolo.

1. Ce4

1. … d2

Allo stesso risultato porterebbe 1. … Rh8 2. Cf6 d2

2. Cf6+

2. … Rh8

3. Ce7

d1=D

Ironia della sorte! Il Nero è riuscito a trasformare il suo pedone in Donna, ma prende lo scacco matto.

3. Cg6#

 

Hits: 44